Ultime notizie
  
Pepe: “Orgoglioso del paragone con Di Livio”

Pepe: “Orgoglioso del paragone con Di Livio”

  
  

Da qualche giorno viene celebrato come il ‘nuovo Soldatino’, poiché per impegno e dedizione ha riportato alla mente dei tifosi bianconeri Angelo Di Livio. Stiamo parlando di Simone Pepe, uno dei più positivi anche nella partita casalinga contro il Genoa: “Prima ho avuto qualche problema fisico – spiega Simone ai microfoni di ‘Mediaset’ e di ‘Sky Sport’ – ma ora mi sento meglio e oltre tutto adesso i campi si stanno asciugando e i terreni più compatti aiutano i giocatori con le mie caratteristiche. Il colpo alla schiena di ieri in allenamento non è nulla di grave e dovrebbe già essersi risolto”.

UN PARAGONE CHE INORGOGLISCE
“Il paragone mi piace, perché Angelo oltre ad essere stato un grande giocatore è una splendida persona. Lo conosco personalmente ed è un onore essere affiancato a lui, vista anche la sua splendida carriera».

  
  

IL RISCATTO? VEDREMO…
“Ora sono concentrato solo sulla Juve e ad arrivare il più in lato possibile con questa squadra. E’ normale che si parli di mercato, di chi va e di chi viene, altrimenti cosa scriverebbero i giornali? In realtà però è piuttosto inutile, perché sono questioni che si risolveranno alla fine della stagione”.

PERIODO NERO ALLE SPALLE
“Per i primi sei mesi ci siamo espressi alla grande, poi abbiamo avuto una flessione. Evidentemente la verità sta nel mezzo: non eravamo troppo forti prima né così scarsi dopo. Ora la Juve deve fare la corsa su sé stessa e vincere tutte le partite, in modo da sfruttare eventuali occasioni che si potrebbero presentare, qualora qualche squadra rallentasse la marcia. Stiamo vivendo un momento positivo e ci auguriamo tutti che possa continuare, facendo risultato a Firenze”.

4 commenti

  1. Almeno Di Livio la crossava bene…

  2. Credo che sia un guerriero,puo’ diventare un cuore-juve,ha grinta da vendere(magari a Martinez),ma per adesso al Mitico soldatino nn gli somiglia neanche nel pisciare…deve farne di strada.

  3. The Alpha Dog

    Simone Pepe incarna lo spirito guerriero e “provinciale” della Juventus.

    Io penso che ogni squadra ha un suo DNA, nel Milan per esempio vanno quasi sempre bene i brasiliani, alla Juve ci vuole gente guerriera, come i vari Montero, Ferrara, Tudor, Iuliano, Di Livio, Pessotto, Torricelli, Davids…

    Pepe come dice Paul non è un fenomeno, ma come riserva è OTTIMO.
    Può giocare ala sinistra, ala destra, e se serve anche seconda punta o terzino.. è un jolly che non darei affatto via.

  4. Ragazzi vorrei spendere 2parole per Simone Pepe…
    non è un fenomeno, non ha qualità eccelse però ci mette l’anima, non si ferma mai, corre avanti e indietro 90minuti, scende in campo sempre molto concentrato, è veloce e ogni tanto la puccia anche…grande simone giocatore puro, semplice..un vero guerriero…un giocatore da Juve!!!!…va riscattato!!!

Commenta

  
"; } }; if ( 'undefined' !== typeof addComment ) { addComment._Jetpack_moveForm = addComment.moveForm; addComment.moveForm = function( commId, parentId, respondId, postId ) { var returnValue = addComment._Jetpack_moveForm( commId, parentId, respondId, postId ), cancelClick, cancel; if ( false === returnValue ) { cancel = document.getElementById( 'cancel-comment-reply-link' ); cancelClick = cancel.onclick; cancel.onclick = function() { var cancelReturn = cancelClick.call( this ); if ( false !== cancelReturn ) { return cancelReturn; } if ( !comm_par ) { return cancelReturn; } comm_par = 0; tellFrameNewParent(); return cancelReturn; }; } if ( comm_par == parentId ) { return returnValue; } comm_par = parentId; tellFrameNewParent(); return returnValue; }; } if ( window.postMessage ) { if ( document.addEventListener ) { window.addEventListener( 'message', function( event ) { if ( "http:\/\/jetpack.wordpress.com" !== event.origin ) { return; } jQuery( frame ).height( event.data ); } ); } else if ( document.attachEvent ) { window.attachEvent( 'message', function( event ) { if ( "http:\/\/jetpack.wordpress.com" !== event.origin ) { return; } jQuery( frame ).height( event.data ); } ); } }